Prodotti :: TRATTAMENTI ANTIPOLVERE

TRATTAMENTI ANTIPOLVERE

API spa

Sono cicli consigliati per supporti cementizi, con destinazione d’uso di traffico leggero, ove necessiti eliminare la polvere provocata dalla superficie in cemento e permettere una più agevole pulizia. Sono trattamenti ad impregnazione e pertanto l'aspetto finale può non essere uniforme per il diverso assorbimento del supporto in relazione alla sua diversa porosità. Inoltre, essendo trasparenti, riproducono l'aspetto cromatico del supporto in calcestruzzo.

ANTIPOLVERE
Il trattamento consiste nell’applicazione di un formulato trasparente con lo scopo di saturare le porosità del calcestruzzo senza formare una pellicola continua, al fine di rendere la superficie antipolvere, cioè limitare lo sfarinamento del calcestruzzo. L'aspetto superficiale riproduce le imperfezioni del supporto sottostante (ondulazioni, giunti di contrazione, incavature, isolati corpuscoli superficiali, fughe tra piastrelle, ecc..).
Inoltre può presentare delle disomogeneità cromatiche (zone più chiare, zone più scure, zone lucide, zone opache) dovute ad un non omogeneo assorbimento del prodotto per la diversa porosità del calcestruzzo.
 
 
 
 
Soluz. 1 
 
(poliuretanica alifatica non ingiallente)
VOCE CAPITOLATO
 
 
Ø Preparazione, con idonei utensili meccanici, del supporto. Dopo tale trattamento la superficie dovrà presentarsi pulita, con assenza di grassi, oli, vecchie verniciature, sostanze, parti distaccate o friabili che potrebbero compromettere l’adesione. 
1.      Applicazione a rullo di primo strato di impregnante poliuretanico alifatico non ingiallente, a bassa viscosità, monocomponente, in fase solvente trasparente FLEXILIT IMPREGNANTE MONO,  diluito con SOLVENTE PUR in rapporto 1:2 max, in relazione alla porosità del supporto;
Consumo 0,200 ÷ 0,300 Kg/mq di prodotto, in relazione all’assorbimento del supporto.
2.      Applicazione a rullo di secondo strato di impregnante poliuretanico alifatico non ingiallente, a bassa viscosità, monocomponente, in fase solvente trasparente FLEXILIT IMPREGNANTE MONO. diluito con SOLVENTE PUR in rapporto 1:2 max, in relazione alla porosità del supporto.
Consumo 0,150 ÷ 0,250 Kg/mq di prodotto in relazione all’assorbimento del supporto
 
Soluz. 2
 
(impregnante poliuretanico)
 
Ø Preparazione, con idonei utensili meccanici, del supporto. Dopo tale trattamento la superficie dovrà presentarsi pulita, con assenza di grassi, oli, vecchie verniciature, sostanze, parti distaccate o friabili che potrebbero compromettere l’adesione. 
1.      Applicazione a rullo di primo strato d’impregnante poliuretanico a bassa viscosità, in fase solvente trasparente FLEXIGEL IMPREGNANTE PER CALCESTRUZZO
            Consumo 0,200 ÷ 0,300 Kg/mq di prodotto, in relazione all’assorbimento del supporto.
Applicazione a rullo di secondo strato d’impregnante poliuretanico alifatico non ingiallente, a bassa viscosità in fase solvente trasparente FLEXIGEL IMPREGNANTE PER CALCESTRUZZO
            Consumo 0,200 ÷ 0,250 Kg/mq di prodotto in relazione all’assorbimento del supporto.
  
  
Soluz. 3
 
(impregnante all’acqua)
 
 
 VOCE CAPITOLATO
 
Ø Preparazione, con idonei utensili meccanici, del supporto. Dopo tale trattamento la superficie dovrà presentarsi pulita, con assenza di grassi, oli, vecchie verniciature, sostanze, parti distaccate o friabili che potrebbero compromettere l’adesione. 
1.      Applicazione a rullo di primo strato di impregnante epossidico all’acqua trasparente ad alto contenuto in veicolo, EPOLIT TRASPARENTE ANTIPOLVERE, diluito con acqua in rapporto 1:4. Consumo 0,150÷0,200 Kg/mq di prodotto diluito, in relazione all’assorbimento del supporto.
Entro le 24 ore applicazione a rullo di secondo strato di impregnante epossidico all’acqua trasparente ad alto contenuto in veicolo, EPOLIT TRASPARENTE ANTIPOLVERE, diluito con acqua in rapporto 1:3, o 1:2.
Consumo 0,100÷0,150 Kg/mq di prodotto diluito in relazione all’assorbimento del supporto.
 
Soluz. 4
 
(epossidico in fase solvente)
 
 
VOCE CAPITOLATO
 
 
Ø Preparazione, con idonei utensili meccanici, del supporto. Dopo tale trattamento la superficie dovrà presentarsi pulita, con assenza di grassi, oli, vecchie verniciature, sostanze, parti distaccate o friabili che potrebbero compromettere l’adesione. 
1.      Applicazione a rullo di primo strato d’impregnante epossidico in fase solvente trasparente PRIMER DUE.
Consumo 0,150÷0,300 Kg/mq di prodotto, in relazione all’assorbimento del supporto.
Applicazione a rullo di secondo strato d’impregnante epossidico in fase solvente trasparente PRIMER DUE.
Consumo 0,150÷0,200 Kg/mq di prodotto in relazione all’assorbimento del supporto.