Prodotti :: Legante Epossidico per Malte in Resina

Legante Epossidico per Malte in Resina

Prodotto a due componenti a base di resine epossidiche modificate, formulato per ottenere, con il coimpiego di speciali aggregati quarziferi, una malta epossidica.

Campi principali di impiego
Questo prodotto può essere utilizzato per realizzare rivestimenti resinosi ad alto spessore (massetti epossidici), su supporti cementizi, dotati di eccellenti caratteristiche meccaniche, resistenza all’urto, elevata resistenza chimica e basso coefficiente di dilatazione termica.
Trova impiego anche per realizzare malte epossidiche per impieghi vari (ripristino di parti di pavimenti cementizi particolarmente degradati, ripristino di parti di travi in legno, ecc.).
I rapporti di impiego tra LEGANTE EPOSSIDICO PER MALTE IN RESINA e aggregato quarzifero, possono variare da 1÷7 a 1÷15, in relazione al tipo di aggregato ed allo spessore da realizzare.
L’impasto viene realizzato con normali attrezzature per impastare le malte o con appositi miscelatori di tipo planetario.
La malta resinosa impastata viene stesa come una normale malta cementizia e lisciata con una macchina elicotteratrice. La superficie risultante è ruvida ma esente da porosità. La superficie è impermeabile all’acqua se stuccata, sterilizzabile, lavabile con normali detersivi, e pulibile con macchine a vapore.
Può essere finita inoltre con prodotti che conferiscono particolari resistenze chimiche; a questo proposito si prega di contattare il Servizio Tecnico API- Building Division.

Preparazione delle superfici
La superficie deve essere compatta, esente da polvere ed asciutta. Si usano allo scopo macchine fresatrici, pallinatrici, abrasivatrici, secondo i casi.

Modalità di applicazione
Sulla superficie preparata si applica il PRIMER DUE, o il PRIMER DUE HS, o il PRIMER SS. Prima della stesura della malta è necessario applicare a pennello o rullo una mano di LEGANTE EPOSSIDICO PER MALTE IN RESINA, diluito con circa il 10% di DILUENTE S, in strato sottile (circa 0,300 kg/m²). Sul prodotto ancora fresco si procede alla stesura e staggiatura dell’impasto legante/aggregato quarzifero.

Applicazione del prodotto
Mescolare bene i componenti liquidi (base + indurente).
Inserire nell’impastatrice l’aggregato quarzifero, aggiungere lentamente il legante mentre il mescolatore è in moto.
Stendere l’impasto con staggia in spessore di circa 12 mm, per ottenere uno spessore finito dopo l’elicotteratura di circa 8 mm.  L’elicotteratura deve essere effettuata dopo la stesura della malta resinosa quando la stessa ha raggiunto un grado di indurimento idoneo per essere lisciata e compattata a 23°C dopo circa 1 h. dopo la stesura.
Particolari finiture devono essere concordate con il Committente secondo le esigenze di impiego.

Temperatura di applicazione
Non applicare il prodotto con temperatura inferiore a 10°C e superiore a 35°C. In nessun caso applicare il prodotto con temperatura inferiore a 5°C.