Prodotti :: RASANTE ELASTOMERICO

RASANTE ELASTOMERICO

RASANTE ELASTOMERICO

Rasante in pasta per la chiusura di crepe piccole e diffuse.

Caratteristiche principali
Prodotto di  fondo a base di  resine acriliche elastomeriche  in dispersione e  farina di
quarzo.
Classificazione (UNI 8682)  G2.CO.A2.FA Rasante  per  strato  di  fondo,  in  dispersione  acquosa,  monocomponente,  ad essiccazione fisica, opaco acrilico.
 
Classificazione COV (Direttiva 2004/42/CE) Pitture per pareti esterne di supporto minerale.
Valore limite UE di COV per Rasante Elastomerico  (cat. A/c): 75 g/L (2007) / 40 g/L (2010) Rasante Elastomerico  contiene al massimo 40 g/L di COV.
 
Ciclo applicativo
 MURO NUOVO:
Assicurarsi che il muro sia asciutto e ben stagionato. Togliere spazzolandoli eventuali
detriti non aderenti.  Isolare  il muro con Fissativo a Solvente opportunamente diluito.
Applicare una o più mani di Rasante Elastomerico fino a uno spessore secco minimo
di 500 microns. 
MURO GIA’ VERNICIATO:
Togliere  spazzolandoli  eventuali  detriti  non  aderenti,  stuccare  le  eventuali
imperfezioni. Isolare le parti stuccate con Fissativo a Solvente. Isolare l’intera superficie con Fissativo a Solvente opportunamente diluito e applicare una o due mani di Rasante Elastomerico  fino a uno spessore secco minimo di 500 microns.
Nel  caso  di  crepe  molto  evidenti  causate  da  assestamenti  o  di  altra  natura,  è
necessario,  prima  del  ciclo  consigliato,  operare  un’apertura  della  crepa,  isolarne  i
bordi  e  applicare  il  Sigillante  Elastomerico.  Nei  punti  di  estrema  tensione  del
supporto, occorre introdurre nel ciclo anche apposite reti.
 
Trattandosi  di  un  prodotto  di  fondo  è  indispensabile  applicare  successivamente
Pittura Elastomerica di Finitura. 
 
Consigli pratici
Conservare al riparo dal gelo; chiudere bene la confezione dopo l’uso.
Le prestazioni di elasticità sono  legate allo spessore secco applicato, occorre quindi
attenersi scrupolosamente a quanto consigliato per quanto riguarda le rese.
Al momento dell’applicazione  il supporto deve essere sufficientemente asciutto. Non
applicare su supporti con umidità di risalita. Proteggere  le  applicazioni  fino  alla  loro  completa  e  profonda  essiccazione,    dalla pioggia,  dal  gelo,  dalla  nebbia,  dalla  rugiada  e  dalla  polvere  per  almeno  24  ore. Evitare di applicare sotto  il sole,  in giorni molto ventosi o molto caldi, con nebbia ed alta umidità dell’aria, con pioggia e con gelate notturne incombenti.  Condizioni dell’ambiente e del supporto : 
temperatura dell’ambiente: min. 5°C / max 35°C;
umidità relativa dell’ambiente: < 80%; 
temperatura del supporto : min 5°C / max 35°C;
umidità del supporto : < 10 di U.R.