Prodotti :: OXXIDO FINITURA

OXXIDO FINITURA

protettivo finale - l'effetto finale sarą proprio come una lastra di ferro arrugginita Corten

OXXIDO è un sistema decorativo all’acqua per uso interno che consente di realizzare una finitura ad effetto ruggine naturale.
OXXIDO FINITURA è un fissativo, protettivo finale opaco per ciclo ossido a base di polimeri acrilici in microemulsione. Le dimensioni ridotte delle particelle leganti permettono al prodotto elevata penetrazione nel supporto garantendo un’ottimale protezione finale.
OXXIDO FONDO (fondo universale di collegamento) consente di realizzare l’effetto OXXIDO 1+1 anche su supporti diversi dal muro (legno, ferro, alluminio, pvc, ecc)
COME SI REALIZZA L'EFFETTO "OXXIDO FERRO" in 4 semplici step
OXXIDO FERRO è un ciclo decorativo per uso interno.
Leggere le schede tecniche e di sicurezza dei vari prodotti da utilizzare nel ciclo. MESCOLARE BENE PRIMA DI APPLICARE I PRODOTTI, e prima di ogni mano assicurarsi che la precedente sia perfettamente asciutta

1° STEP: APPLICAZIONE DI OXXIDO FONDO
Applicazione di una mano di OXXIDO FONDO su muro;  attendere minimo 4-5 ore.

2° STEP: APPLICAZIONE DI OXXIDO FERRO
Applicare due mani di OXXIDO FERRO e far trascorrere minimo 4 - 5 ore tra una mano e l'altra; attendere minimo 12 ore dalla seconda mano.

3° STEP: APPLICAZIONE DI OXXIDO PATINA
Applicazione di minimo due mani di OXXIDO PATINA. Attendere almeno 3 - 4 ore tra la prima e la seconda mano; nelle successive 12-36 ore dall'applicazione dell'ultima mano di OXXIDO PATINA ha luogo l'ossidazione del fondo (OXXIDO FERRO)

4° STEP: APPLICAZIONE DI OXXIDO FINITURA
Una volta trascorse 12-36 ore o più dall'ultima mano ed ottenuto il grado di ossidazione ricercato è possibile "bloccare l'ossidazione" e "proteggere la decorazione" applicando una o più mani di OXXIDO FINITURA.
Più mani di OXXIDO FINITURA determineranno un inscurimento graduale della decorazione ma ne
aumenteranno la protezione; attendere almeno 6-8 ore tra una mano e l’altra.

NOTE E SUGGERIMENTI OPERATIVI:
Il grado di ossidazione ed il risultato finale dell'ossidazione sono variabili ed in relazione con:
- il numero di mani di OXXIDO PATINA applicate,
- la quantità di OXXIDO PATINA applicata per mano,
- la temperatura dell'aria e del supporto,
- il tempo trascorso tra le varie mani di OXXIDO FERRO e OXXIDO PATINA;
- il tempo trascorso tra l'ultima mano di OXXIDO PATINA e la mano (o le mani) di OXXIDO FINITURA.

Se l’ossidazione non viene “bloccata” applicando OXXIDO FINITURA continuerà nel tempo ma con sempre minore
intensità, ed aumenterà la quantità di “ruggine” (polvere) depositata sulla superficie decorata.